Smart working e diritto alla disconessione

09/02/2021, Flai Cgil Piemonte

Approvate dal Parlamento Europeo le tutele rivolte a tutti i lavoratori

 

Il Parlamento europeo ha approvato la Risoluzione del 21 gennaio 2021 con le relative raccomandazioni alla Commissione UE sul diritto alla disconnessione del lavoratore in smart working, formalizzate in una proposta di direttiva. La nuova direttiva intende migliorare le condizioni di lavoro di tutti i lavoratori stabilendo condizioni minime per il diritto alla disconnessione. Gli Stati membri, nelle legislazioni nazionali, dovranno riconoscere il diritto alla disconnessione come diritto fondamentale di tutti i lavoratori e in tutti i settori. Sono bandite le

discriminazioni e il lavoratore sara' tutelato anche in caso di licenziamenti illegittimi o trattamenti sfavorevoli da parte dei datori di lavoro.

 

Fonte: Ipsoa del 05/02/2021

Provvedimento: Risoluzione Parlamento europeo del 21/01/2021