La disoccupazione agricola

Che cos'è la disoccupazione agricola?
_____

Il lavoro in agricoltura è soggetto alla stagionalità e per l'inverno, quando c'è il periodo di fermo, l'operaio agricolo ha diritto alla DISOCCUPAZIONE AGRICOLA per le giornate che non sono coperte di contributi da lavoro.

La disoccupazione agricola è un importo annuale erogato dall’INPS agli operai che hanno lavorato in agricoltura, anche per un breve periodo durante l'anno.

L'importo viene erogato in un'unica soluzione nell'anno successivo a quello in cui è avvenuta la prestazione lavorativa, in seguito alla domanda. Il termine di presentazione della domanda per la disoccupazione agricola per l'anno 2020 è il 31 marzo 2021.


Chi la può richiedere
_____

La disoccupazione agricola può essere richiesta da:

- operai agricoli a tempo determinato,
- operai agricoli a tempo indeterminato che lavorano per parte dell’anno,
- piccoli coloni,
- compartecipanti familiari,
- lavoratori agricoli proprietari di piccoli appezzamenti di terreni iscritti negli elenchi nominativi per meno di 51 giornate (questi lavoratori possono riscattare, a integrazione, le giornate di lavoro effettuate nel proprio terreno, per raggiungere il diritto alla disoccupazione),
- chi ha una partita IVA ha il diritto all'erogazione della disoccupazione agricola se le giornate lavorate in agricoltura sono superiori alle giornate lavorate come autonomo.
IMPORTANTE: Hanno diritto alla disoccupazione agricola anche le lavoratrici madri che si dimettono nel periodo di puerperio.

Requisiti
_____

Requisiti per fare la domanda per la disoccupazione agricola per il 2020:

- essere iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli relativi all'anno 2020,
- aver lavorato almeno 102 giornate nel biennio precedente a quello della domanda (102 giornate tra il 2019 ed il 2020).

Documenti
_____

I documenti necessari per fare la domanda:
- documento di identità + codice fiscale,
- la fotocopia del permesso/carta di soggiorno per i lavoratori extra EU,
- le fotocopie delle dichiarazioni dei redditi per gli anni 2018 e 2019 propri e del coniuge, se si ha diritto agli assegni familiari (ANF),
- le fotocopie dei documenti dei familiari, anche se sono residenti all'estero,
- l'IBAN del conto corrente bancario o postale.

La domanda
_____


I funzionari FLAI CGIL PIEMONTE sono alla disposizione degli operai agricoli per verificare se ci siano i requisiti per fare la domanda per la DISOCCUPAZIONE AGRICOLA e per chiedere le eventuali prestazioni integrative a sostegno del reddito (ANF).


Rivolgiti all'ufficio FLAI CGIL più vicino:
Alessandria
Via Camillo Cavour 27 - tel. 0131.308205, cell. 351.5566636
Asti
P.za Marconi 26 -  tel. 0141.533512, cell. 335.5835095
Biella
Via Lamarmora 4, primo piano - tel. 015.35992236, cell. 335.8178760
Cuneo
Corso Europa 12, Alba - tel. 0173.281136
Novara e VCO
Via Mameli 7/B - 2° piano, tel. 0321 665231/3
Torino
Via Pedrotti, 5 - 3° piano, tel. 011.2442418, cell. 335.5999776
Vercelli e Valsesia
via Stara 2, tel. 0161.224110, cell. 335.8178760



18/02/2021, Flai Cgil Piemonte